In pausa

Ogni tanto mi pare che qualcuno mi prema un pulsante “pausa” che devo avere dentro da qualche parte. In quei momenti la mia libido in un certo senso si affloscia; se devo scegliere tra sesso o sonno, scelgo sonno.
Ma ci vuole davvero pochissimo a risvegliare quella voglia che mi alberga dentro: una frase, un’immagine, un pensiero, uno modo di stare seduta.
Credo che quei momenti non siano effettivamente di pausa: sono di rincorsa.
La mia voglia si fa indietro solo per prendere lo slancio, e attende il momento buono per gettarsi nuovamente in avanti, di petto, verso ciò che mi eccita, che mi solletica, che mi fa fremere e bruciare.
Lo sento: l’elastico è teso ora. Basta poco, basterà poco.