Joystick

Posted by

Il locale è ruvido e industriale; mi ricorda il Kindergarten. Ci sono le strutture, ci sono gli strumenti, ci sono i dress: tutti in nero (quasi tutti) con lampi di rosso. C’è un coniglietto e una coppia di ragazzi che si cambia tre volte nel corso della serata. C’è il bar, c’è la musica (ed è ottima), c’è il consenso sostenuto, promosso, entusiasta. Ci sono persino i dolci. C’è il gioco, tanto, costante, dappertutto, gioioso, condiviso, donato, fatto e ammirato.

Ma soprattutto ci sono le persone. È dall’interazione con le persone che cresco, imparo, evolvo; con il confronto, le risate, la conoscenza. Sono le persone che fanno questa serata, al di là e al di sopra di qualsiasi altra cosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.