Piccole cose

Posted by

Il BDSM è nelle piccole cose.

La profondità della relazione che si crea tra Dom e sub si mostra nei gesti minimi.

Certo tutti vediamo la legatura complessa, la bunny appesa nell’intrico di corde avvolto con maestria, i colpi dati a mani nude o con il vorticare di uno strumento e la/il bottom che salta e si contorce. Ma stasera, in questa grande sala con i bambù appesi, al peer rope euganeo, quello che osservo sono i dettagli, le cose piccole o piccolissime, che mi parlano molto di più delle cose plateali.

La bunny coi capelli color cenere legata a testa in giù, sospesa a pochi centimetri da terra, struscia piano il viso sulla gamba del Dom seduto sotto di lei a guardarla. Mi pare di sentire quel piccolissimo contatto, la gioia della vicinanza, per quanto minima: sentirlo mentre si è costrette nell’abbraccio doloroso delle corde.
La masochista che ha ricevuto dure pacche sul sedere dal sadico che ha dieci anni in meno di lei ha un sorriso che le illumina il viso; gattona trascinata per i capelli corti e la sua espressione è la cosa più bella.
Il piede appoggiato addosso quasi casualmente e il sub che chiude gli occhi e lo ascolta.
Gli occhi strizzati per il dolore della sospensione durissima e la bocca che ride, stringendo i denti, ma sprizzando gioia.

Ed io, che socchiudo gli occhi per guardarti mentre mi fai male.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.