Variazioni di tensione

Quando finalmente parto, sono tesa di aspettativa; pregusto cosa potrà accadere, come potrebbe accadere. Ansimo da sola, il sesso che si contrae, la pelle che si increspa sotto i jeans.
Quando arrivo la tensione svanisce nel nulla, come una nebbia che si alzi all’improvviso. Non sento più bisogno di mangiare, né sete, né nulla; spariscono la fame nervosa, l’aspettativa. Seguo i Padroni docilmente, attendo un’attesa pacata, serena, vuota.
Poi, se l’attesa si protrae, torno a sentire la tensione del desiderio, la speranza di giocare. Guardo il Padrone di nascosto e penso: la prego, mi metta le mani addosso. Tutto il mio essere si tende pregando per una carezza, un colpo, una stretta.
E’ incredibile quanto sottile sia la differenza tra prima e dopo. D’improvviso vengo bendata e posta contro il tavolo, la televisione ancora accesa, e tutto cambia. Un attimo seduta a terra a guardare qualche programma su sky, un attimo dopo pronta ad essere usata.
Sento cambiare la tensione in me; l’attesa è quasi terminata e questi istanti sono carichi di una potenza, di una paura che assaporo come un profumo prima del gusto.
Gli occhi chiusi dalla benda, sento i Padroni muoversi vicinissimi a me; fruscii, bisbigli, tintinnii. Si accende un ronzio che non conosco e vibro in risonanza. Non so cosa sia, non so cosa mi stia per accadere. Mi inarco; mi tendo senza rendermene conto; salto sotto il tocco del Padrone.
Poi, di colpo, smetto di avere paura.
Inspiro ed espiro, a fondo. La tensione nelle viscere si scioglie, il cuore mi si distende e mi affido. Farà male? sì. Sarà inaspettato? sì. Sarà intenso? sì. Ma non ho più paura. L’attesa è finita, ora vivo istante per istante; ricevo ciò che mi viene donato con gratitudine e strilli.
Mi faccia ciò che desidera, Padrone: sono sua.

Neon Wand

Annunci

1 commento

  1. Non penso sia sbagliato identificare negli “sbalzi” di tensione che descrivi, la stessa condizione che riflette lo “sbalzo” di personalità di cui parlavi in altri post (ora donna ferma e puntigliosa, ora schiava docile ed ubbidiente).
    Credo uno dei motivi di fascino che il bdsm esercita sull’individuo sia proprio l’altalenarsi tra opposti. La montagna russa dei contrasti.
    Ogni discesa, come ogni risalita, promuove una maggiore conoscenza di sé, forse non sempre totalmente appagante ma comunque coinvolgente.


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.